Cos’è la psoriasi moderata-grave

donna con capelli al vento psoriasi
La psoriasi è una patologia infiammatoria cronica della pelle che colpisce dal 2% al 3% della popolazione mondiale nei Paesi industrializzati. La malattiaha un andamento cronico e recidivante, si manifesta con placcheLesioni della pelle che appaiono come chiazze rialzate, arrossate e infiammate. rossastre, tondeggianti ben delimitate che possono confluire tra di loro e sono ricoperteda squame aderenti di colore bianco-argenteo. Le placcheLesioni della pelle che appaiono come chiazze rialzate, arrossate e infiammate. sono dovute alla crescita troppo veloce delle cellule cutanee, chiamate cheratinociti.

La forma clinica più comune è la Psoriasi Vulgaris, che riguarda l’85-90% di tutti i pazienti. Per valutare la gravità della psoriasi si utilizza il PASI (PsoriasisArea and Severity Index), un indice compreso tra 0 e 72 che misura l’estensione e la gravità delle lesioni psoriasiche. La psoriasi viene definita moderatagravequando il PASI è superiore a 10, oppure quando interessa parti “sensibili”, come mani e piedi, cuoio capelluto e genitali, con importanti ripercussionisulla qualità di vita di chi ne soffre.

I meccanismi alla base della psoriasi

Negli ultimi anni i progressi della ricerca hanno chiarito molti dei meccanismi molecolari che attivano la psoriasi, tuttavia alcuni interrogativi restanoinsoluti, ad esempio: è una malattia immunitaria o dell’epitelio? Il processo infiammatorio è su base immunitaria? Quanto conta la genetica e quanto ifattori ambientali nello scatenamento della malattia?

Sicuramente la psoriasi ha origine multifattoriale. Studi di popolazione indicano che la sua incidenza è maggiore tra i parenti di primo e secondo gradodei pazienti rispetto a quella della popolazione generale, tant’è vero che tra gemelli il rischio di malattia è due-tre volte più alto. Ulteriori studi hannoidentificato 9 loci cromosomici coinvolti nella psoriasi, chiamati loci di suscettibilità da psoriasi e numerati da 1 a 9. Il determinante genetico principale èPSORS 1, che rappresenta dal 35% al 50% dell’ereditarietà della malattia.

Certo è anche il ruolo del sistema immunitarioMeccanismo di autodifesa dell'organismo contro le infezioni (ad es. virus, batteri ecc.) e altri corpi estranei., dimostrato sin dagli anni Settanta. Diversi studi, infatti, hanno rilevato la presenza di un numero elevatodi cellule immunitarie in pazienti psoriasici a dimostrazione del possibile ruolo che potrebbe avere un sistema immunitarioMeccanismo di autodifesa dell'organismo contro le infezioni (ad es. virus, batteri ecc.) e altri corpi estranei. alterato nell’insorgenza dellapsoriasi. Nel processo infiammatorio sono coinvolte numerose sostanze, denominate citochine che funzionano come stimolo per l’infiammazioneAccumulo di cellule immunitarie per distruggere o rimuovere stimoli potenzialmente dannosi..

L’importanza dei controlli regolari dal dermatologoMedico specializzato nella cura di malattie della pelle.

È buona norma per i pazienti, data la complessità della patologia, sottoporsi con cadenza regolare a controlli e visita dermatologica per tenere sottocontrollo la malattia e migliorare l’aderenzaIl grado di precisione con cui un paziente segue correttamente le indicazioni mediche (ad es. prende le medicine così come specificato dal medico). alle cure.

Torna indietro

Guarda i video

Torna su