Psoriasi: le soluzioni al prurito

psoriasi soluzioni prurito

Evitare il circolo vizioso del pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi.

Se il pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi. legato alla psoriasi ti porta a grattarti l’area interessata, saprai certamente che, pur apportando un sollievo momentaneo, il grattarsi spesso infiamma ulteriormente la cuteTessuto o strato che forma il rivestimento esterno del corpo umano. La pelle è l'organo più grande del corpo umano, costituisce dal 12 al 15% del peso corporeo totale negli esseri umani e ricopre un'area di 1,5 - 2 m2. Siccome si interfaccia con l'ambiente, la pelle ha un ruolo essenziale nel proteggere il corpo dall'ambiente circostante., provoca ulteriori lesioni, più dolore ed addirittura screpolature.

Tutto ciò ti farà sentire più stressato, con un conseguente peggioramento dei sintomi. Ma c’è un aiuto a portata di mano. Il ciclo pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi./grattamento è un fenomeno riconosciuto tra chi soffre di psoriasi e vi sono numerose accortezze da adottare per interromperlo.

Qualunque sia la causa, per fermare il desiderio di grattarsi, bisogna prima eliminare il pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi.. Alcune tecniche di distrazione possono aiutarti.

Individuare comportamenti sostitutivi

Cerca di prendere coscienza dei momenti in cui ti gratti e di quali fattori scatenano il pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi.. Tieni un diario ed annota orari e situazioni in cui è più probabile avvertire il pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi., annotando se è un desiderio reale o solo un’abitudine.

Qualunque sia la causa, per fermare il desiderio di grattarsi, bisogna prima eliminare il pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi.. Tecniche di distrazione possono aiutarti.


Prendi nota di cosa scatena il tuo pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi. – ad esempio parlare al telefono, guardare la TV – e adotta comportamenti alternativi per bloccarlo. Magari scarabocchiare, disegnare, scrivere o mandare un SMS a un amico.

Fare qualunque cosa aiuti

I dermatologi di un ospedale insegnano ai soggetti affetti da psoriasi una tecnica che chiamano ‘inversione dell’abitudine’. Inizia ad annotare su un diario con quale frequenza ti gratti. Sarai colpito dai risultati. Solitamente più di quanto si possa pensare.


La prossima volta che vuoi grattarti, trattieniti per 10 secondi. Ci vorrà un po’ di allentamento, ma alla fine ci riuscirai.

Quando ne avverti il desiderio sostituisci il grattarsi con un altro comportamento, ad esempio stringi il pugno per 30 secondi. Il bisogno di grattarsi solitamente scompare entro 30 secondi. Questo ti aiuterà a spezzare il circolo vizioso del grattarti.Infine, se avverti ancora pruritoParticolare sensazione cutanea che induce a grattarsi., esercita pressione con il dito sulla parte interessata.


Praticando giornalmente queste tecniche, noterai una diminuzione del desiderio di grattarti. Insieme all'impiego di cremeUna crema è un'emulsione di olio e acqua in proporzioni approssimativamente uguali. Come i gel o gli unguenti, le creme possono essere utilizzate per veicolare trattamenti su specifiche sedi del corpo (per es. sulla pelle). emollienti ed altre terapie, dovresti poter ridurre il problema. Riuscendo a spezzare il circolo vizioso, non sarai più tentato di grattarti e peggiorare la situazione.

Ultimi articoli

Torna su